Contattaci

UNA TAPPA DOLCEAMARA PER IL TEAM PETRONAS DE ROOY IVECO

10.01.20

I veicoli della Dakar hanno lasciato la futura megalopoli di Neom per avviarsi in direzione sud-est, verso le province di Tabuk e Medina, per raggiungere la città di Al Ula. La 4°tappa è stata la più lunga in termini di chilometri cronometrati fino a questo momento, in una competizione che continua a spingere i suoi concorrenti fino al limite. I 453 chilometri percorsi sono stati determinanti per la classifica generale, con il concludersi della quarta giornata di gara in Arabia Saudita.

Con un percorso per la maggior parte caratterizzato da terra e sabbia, la navigazione si riconferma ancora una volta l'elemento chiave di questa 42°edizione del rally Dakar: un vero e proprio ritorno alle origini. I veicoli del Team PETRONAS De Rooy IVECO hanno attraversato tutti i waypoint, continuando ad avanzare verso nuovi orizzonti.

Janus van Kasteren ha concluso la tappa in quarta posizione, a 13 minuti e 2 secondi di distanza dal primo classificato. L'olandese si è dimostrato uno dei migliori piloti del Team e ha portato il suo IVECO #505 in settima posizione in classifica generale, dopo oltre quindici ore di competizione in soli quattro giorni.

Vick Versteijnen ha riscontrato dei gravi problemi, non riuscendo nemmeno a lasciare la linea di partenza. Il veicolo #522 del Team PETRONAS De Rooy IVECO è stato colpito da problemi meccanici che hanno costretto al ritiro forzato dalla gara. Domani il pilota proverà a rimettersi in gioco, avendo tuttavia perso l'occasione di raggiungere risultati importanti.

Albert Llovera è partito alle 10:55 e ha proseguito la sua corsa fino a concludere una buona prova speciale in 17° posizione, a oltre 1 ora e 15 minuti di distanza da Shibalov, vincitore della giornata. Il pilota di Andorra si piazza 15° in classifica generale e lotta per avvicinarsi alla Top 10 prima della giornata di riposo.

D'altra parte, il camion del Team PETRONAS De Rooy IVECO dedicato all'assistenza, il Trakker #531, ha tagliato il traguardo in 20° posizione con Michiel Becx al volante. Dopo aver provato a risolvere il problema del veicolo di Versteijnen, l'olandese ha iniziato la giornata al 21°posto in classifica generale per concluderla al 19°, con sei ore di ritardo rispetto ai primi classificati.

La 5°tappa porterà i veicoli ancora più a est, da Al Ula ad Ha’il. I chilometri cronometrati saranno 353, mentre quelli totali, contando anche le sezioni di collegamento, saranno 563. Il tracciato si prospetta decisamente sabbioso e i partecipanti dovranno prestare grande attenzione alle enormi rocce che fungeranno da punto di riferimento. In questo modo, eviteranno di perdere tempo prezioso. Per quanto meno tecnica, questa tappa sarà altrettanto strabiliante, con le dune che si ergeranno alte di fronte ai piloti. Le discese richiederanno abilità di guida più avanzate che mai: quella di giovedì sarà una vera e propria sfida.

 

RISULTATI 4° TAPPA

 

  1. Anton Shibalov (Kamaz) 4h15m43s
  2. Andrey Karginov (Kamaz) + 2m41s
  3. Dmitry Sotnikov (Kamaz) + 9m05s
  4. JANUS VAN KASTEREN (IVECO)      + 13m02s
  5. Gert Huzink (Renault) + 14m00s

---------------

  1. ALBERT LLOVERA (IVECO) + 1h15m04s
  2. MICHIEL BECX (IVECO) + 2h09m32s

DNS. VICK VERSTEIJNEN (IVECO)        MANCATA PARTENZA

 

 

CLASSIFICA GENERALE

 

1. Andrey Karginov (Kamaz)

15h54m43s

2. Siarhei Viazovich (Maz)

+ 10m43s

3. Anton Shibalov (Kamaz)

+ 15m02s

4. Martin Macik (IVECO)

+ 59m16s

5. Ales Loprais (Praga)

+ 1h08m55s

---------------

 

7. JANUS VAN KASTEREN (IVECO)

+ 1h17m58s

15. ALBERT LLOVERA (IVECO)

+ 2h57m19s

19. MICHIEL BECX (IVECO)

+ 6h53m18s

--- VICK VERSTEIJNEN (IVECO)

Richiedi Informazioni

Contattaci per saperne di più, o segui le pagine dei social per rimanere sempre aggiornato.